• aaa_scapadizz.jpg
  • Aguscel.JPG
  • Alfio.jpg

Filodrammatica - XII Morelli

Filodrammatica - XII Morelli

Referente :Gloria e Grazia Govoni, via Lanzoni n. 21/1, 44040 XII Morelli (Fe), tel. 051/6841603
Il teatro dialettale ha da sempre affascinato il pubblico morellese, riscuotendo grandi consensi.
Scenette e farse, rigorosamente dialettali, sono state per tantissimo tempo, la formula vincente di spettacoli di successo.
Oltre però ai divertentissimi testi, ampia importanza ha avuto anche l'interpretazione. Infatti il grande pregio che hanno saputo evidenziare e che tuttora viene posto in risalto, in ogni spettacolo, è la naturalezza con cui gli attori "locali" riescono ad interpretare i personaggi che vengono a loro affidati, amalgamando ogni "soggetto" alla propria personalità, creando così una vera simbiosi fra il personaggio e l'interprete, facendo scaturire così nel pubblico emozioni di autentica goliardia.

Anche se nelle prime manifestazioni, che risalgono al primo dopoguerra, venivano portati in scena testi di autori di prosa o addirittura drammatici, ogni manifestazione veniva però conclusa con un'allegra farsa dialettale, la quale aveva l'intento di congedare lo spettatore evocando in lui la consapevolezza di aver trascorso momenti di allegra spensieratezza, dimenticando, almeno per alcune ore, quelli che erano i tristi stati d'animo che imperversavano proprio in quel periodo... e questo è stato sempre l'obiettivo principale di ogni compagnia che si è poi susseguita negli anni.
Abbandonati i testi "Impegnati" si approda, negli anni '80, dopo una pausa durata alcuni anni, ad una forma di spettacolo essenzialmente umoristica raffigurando sempre tramite scenette, piccoli spaccati di vita quotidiana.
Infatti sia Francesco Ardizzoni che Leonardo Alberghini (due noti autori di XII Morelli) riescono a fare di questa formula un appuntamento annuale attesissimo da tutto il paese e la compagnia, sempre formata da attori paesani, riesce sempre più ad interpretare i testi con una comicità spontanea e sincera.

Successivamente proprio con questa prerogativa le rappresentazioni di L. Alberghini vengono portate in scena ogni anno in concomitanza con il carnevale, proprio per concludere in allegria questa giornata tanto attesa da grandi e bambini.
Sempre in questo frangente, nel 1992, la compagnia teatrale morellese assume una vera e propria identità con il nome di "FILODRAMMATICA".
Nel 1994 la "Filodrammatica" è ad una svolta, oltre ad aprire ufficialmente le porte anche ad attori non paesani, si cimenta in altre prove di recitazione.

Pur mantenendo, ancora una volta, inalterata la formula della comicità dialettale, si appresta a portare in scena delle vere e proprie commedie brillanti.
Alle redini della compagnia compaiono, per la prima volta, due volti femminili, Gloria e Grazia Govoni, le quali cercano di curare, oltre la regia, anche tutti gli effetti tecnici e scenici di ogni commedia.

I testi scritti interamente da Gloria Govoni rappresentano sì la quotidianità, senza però tralasciare l'aspetto fantasioso e paradossale che ne decretano la comicità.
"Un'ulteriore particolarità che distingue e caratterizza la nostra Filodrammatica è la recitazione a soggetto e la naturale capacità di improvvisazione nel creare, da un'idea di base, momenti di genuina comicità"

Repertorio:

  • 1982-83, 1994 Un tugnen a tiramola di Francesco Ardizzoni
  • 1987 Un quadro da due soldi di Leonardo Alberghini
  • 1995 Roba da mat di Gloria Govoni
  • 1996 Carramba che sorpresa di Gloria Govoni
  • 1997 Viva gli sposi di Gloria Govoni

Login Form

NewsLetter

Al Tréb dal Tridèl

sede: presso il Centro Sociale Rivana Garden
via Gaetano Pesci, 181 - Ferrara 
mail: info@dialettoferrarese.it


Presidente Onorario Iosè Peverati
Presidente Floriana Guidetti
vice Presidente Edoardo Gnudi
Segretario Layla Furiani

Mighty Free Joomla Templates by MightyJoomla